La Sommelière presenta la gestione di frigo cantina intelligente con il suo frigo cantina connesso E-Cellar

A settembre 2018 La Sommelière ha fatto sensazione con il suo nuovo frigo cantina presentato in occasione del salone dell'IFA, a Berlino, e a ragione: il frigo cantina d’ora in poi sarà intelligente e connesso per offrire agli appassionati di vino l’opportunità di costituire il loro frigo cantina senza il minimo sforzo.

Disponibile come frigo cantina da invecchiamento o conservazione, il frigo cantina connesso permette la messa in temperatura di oltre 100 bottiglie e non ha ormai più niente da invidiare alla consueta cantina per vini interrata.

Gestione del frigo cantina intuitiva e applicazione mobile

Gli obiettivi principali del frigo cantina connesso La Sommelière sono di facilitare lo stoccaggio e la creazione di un frigo cantina e di permettere di localizzare molto rapidamente una bottiglia di vino tra tutte quelle stoccate.

Cave connectée la sommeliere E-Cellar

Pensato per i consumatori che conservano più di 100 bottiglie a casa propria, l’E-Cellar permette effettivamente di localizzare, in un clic, un vino stoccato mesi prima senza doverlo cercare a tastoni su ogni ripiano per molti minuti.

Abbinato a un’applicazione iOS e Android denominata VinoTag (creata anch’essa da La Sommelière), il frigo cantina connesso aggiunge ogni vino scansionato con il vostro smartphone al vostro registro di cantina e memorizza la posizione precisa in cui è stata stoccata la bottiglia.

È efficace, ludica e di una semplicità d'utilizzo incredibile!

Funzionamento dell’applicazione di gestione di frigo cantina connesso

Cave connectée E-Cellar simple utilisation

Bastano pochi semplici gesti per creare il proprio frigo cantina e organizzare la propria collezione di vini rossi, vini bianchi, rosé, champagne, …

#1. Fotografo la mia bottiglia di vino. Il mio vino è identificato.

#2. L'applicazione di gestione del frigo cantina, gratuita e connessa a una banca dati viticola, riconosce il vino (il colore, l’annata, la denominazione, l’anno di piena maturazione, ...) e l’aggiunge alla vostra “Collezione di vini”.

#3. Potete allora posizionare la bottiglia voi stessi nel frigo cantina oppure chiedere all’applicazione di suggerire una posizione libera.

Quindi un LED si accende su uno dei ripiani intelligenti dell’E-Cellar per indicarvi dove stoccare il vino (nella parte superiore o inferiore della cantina in funzione del suo colore per esempio).

  • Il vino è stoccato.
  • La sua posizione memorizzata.
  • La bottiglia potrà essere localizzata in un secondo non appena lo desiderate.

Un’applicazione per cantina per vini al servizio del consumatore

L’applicazione mobile per cantina per vini vuole essere uno strumento intuitivo e di semplice utilizzo, e propone a questo scopo molti altri servizi aggiuntivi.

L’applicazione VinoTag vi permette effettivamente, tra le altre cose:

  • di votare i vostri vini con un sistema di stelle,
  • di inserirne alcuni nei vostri preferiti,
  • di annotare il vostro Borgogna, il vostro Pauillac o qualsiasi altro tesoro della vostra cantina per vini per tenere in memoria i vostri ricordi di degustazione.

Ogni scheda vino vi indicherà inoltre i migliori abbinamenti cibo/vini per sapere che piatto servire con un determinato vino. Potrete anche essere avvertiti quando un vino raggiunge la sua data di piena maturità.

application mobile cave à vin connectée services personnalisés

A cosa assomiglia il frigo cantina connesso E-Cellar?

Il prototipo del frigo cantina connesso è stato pensato e ideato sulla base del frigo cantina Prestige La Sommelière: precisamente il VIP265V. Questo modello è un grande frigo cantina con porta in vetro trattato anti-UV, serratura per tenere sotto chiave i vini, luce a LED per un’illuminazione estetica e raffinata, con sistema antivibrazioni e sistema inverno naturalmente…

Per saperne di più, vi invitiamo calorosamente a contattarci e a seguire i nostri social network.

facebook la sommelière cave à vin twitter la sommelière cave à vin

Vidéo de la cave connectée la sommelière

Découvrez sans plus tarder une vidéo de promotion de la E-Cellar

Vidéo E-cellar cave connectée La Sommeliere

Video del frigo cantina connesso di La Sommelière

Découvrez sans plus tarder une vidéo de promotion de la E-Cellar

Vidéo E-cellar cave connectée La Sommeliere

Video dimostrativo del frigo cantina connesso di La Sommelière

Scoprite subito un video dimostrativo dell’E-Cellar, realizzato al salone IFA di Berlino del 2018 e filmato da Univers Habitat TV.

vidéo youtube cave connectée IFA 2018 Démonstration E-cellar

La stampa parla del nostro frigo cantina connesso E-Cellar

Forte di questo progresso tecnologico, La Sommelière ha suscitato l’interesse della stampa in occasione della dimostrazione di questo nuovo progetto a Berlino a settembre 2018. Da allora, stiamo vivendo un’avventura ricca e ambiziosa, cullata dalla passione del nostro mestiere e dalle prodezze tecnologiche intrinseche. Il servizio Ricerca & Sviluppo del Gruppo fa tutto il possibile, ogni giorno, per rispondere ancora maggiormente alle vostre esigenze.

Siamo oggi fieri e felici che la stampa abbia capito e compreso la nostra volontà di migliorare incessantemente la qualità dei nostri prodotti.

La Sommelière lavora quotidianamente sulla versione del frigo cantina connesso E-Cellar che sarà commercializzata per il grande pubblico.

A prestissimo per nuove sorprese!

Promemoria dei criteri di scelta di un buon frigo cantina per invecchiamento

 

Molte famiglie francesi possiedono oggi un frigo cantina elettrico alle condizioni di conservazione ottimali.

Prendiamoci qualche istante per rammentare le qualità indispensabili di un frigo cantina per la conservazione delle vostre bottiglie; qualità di cui sarà naturalmente dotato l’ormai celebre E-Cellar, frigo cantina connesso La Sommelière.

 

Le regole d'oro di un frigo cantina elettrico

Temperatura costante e adeguata

Tutti i vini non sono uguali davanti alla temperatura. Spesso sul nostro sito si menzionano due tipi di temperature differenti: la temperatura di invecchiamento da una parte e la temperatura di servizio di un vino dall’altra. Spiegazioni.

  • La temperatura di invecchiamento designa un intervallo di temperature, tra 10 e 14 °C, idealmente 12 °C, qualunque sia il tipo di vino da conservare e fare invecchiare.
  • La temperatura di servizio designa, invece, l’intervallo di temperature ideale per servire e consumare un vino, che si stima generalmente di 6 °C per i vini liquorosi fino a 18 °C per i rossi tannici da invecchiamento.

Buono a sapersi

  • Una temperatura troppo elevata accelera il processo di invecchiamento del vino. Si rovinerà allora invece di migliorarsi. La degustazione sarà alterata.
  • Una temperatura troppo bassa provocherà invece un rallentamento dell’evoluzione “bloccando” il vino.

Più importante ancora dei livelli, è la costanza della temperatura nella durata che permetterà al vino di maturare pienamente. Una buona cantina deve restare stabile tutto l’anno da una stagione all’altra, senza sbalzi termici.

La scocca in ABS dei frigo cantina La Sommelière, isolata con schiuma poliuretanica, permette di garantire l’omogeneità della temperatura e una circolazione lenta e regolare dell’aria.

Assenza di vibrazioni

Il vino, mentre attende di raggiungere la sua piena maturità, sopporta malissimo le vibrazioni. Generate dagli sfregamenti meccanici interni o dai disturbi esterni, le vibrazioni danneggiano il vino e disturbano la sua evoluzione.

Per questo la grande maggioranza delle cantine con compressore è oggi fabbricata con un sistema antivibrazioni. 

Protezione dai raggi UV

Sapete certamente che la luce e il vino non vanno molto d'accordo. La luce aumenta il potenziale di ossidoriduzione del vino e accelera il suo invecchiamento. Per riposare degnamente e raggiungere la piena maturità, il vino deve essere stoccato in un luogo buio. Inoltre, per riprodurre il buio di una cantina naturale interrata e fare invecchiare i vostri migliori millesimati, le cantine elettriche di invecchiamento sono concepite con una porta piena o con una porta in vetro trattato anti-UV.

Igrometria controllata

Il tasso di igrometria misura la proporzione di vapore acqueo allo stato gassoso presente nell’aria. L’umidità di un frigo cantina di conservazione è compresa tra il 50 e l’80%. A titolo comparativo, un pezzo di pane contiene il 40% di umidità, pari al 40% di acqua; il corpo umano il 70% e un appartamento, in media, dal 60 al 65%*.

Quali sono gli effetti di un tasso di igrometria troppo basso?

Un tasso di igrometria troppo basso può provocare l’essiccamento dei tappi; l’aria potrebbe allora infiltrarsi più facilmente nella bottiglia e il vino ossidarsi più rapidamente. Il vino non ama le eccessive sollecitazioni, un'aria troppo secca nuoce alla sua evoluzione.

Quali sono gli effetti di un tasso di igrometria troppo alto?

Al contrario, un tasso di igrometria troppo alto suggerisce un’umidità eccessiva e possono comparire odori, o addirittura condensa e muffe.

L’avrete capito: il controllo, il mantenimento e il regolamento del tasso di igrometria sono indispensabili.

Un sistema di filtrazione e di aerazione

Il vino “respira” attraverso il tappo e non ama i cattivi odori che potrebbero snaturare le sue qualità organolettiche. Filtrare l'aria ambiente e rinnovare l’aria all’interno del frigo cantina è indispensabile. Per questo tutti i frigo cantina multifunzione o di invecchiamento sono dotati di un filtro a carboni attivi,

L’azione dei carboni attivi neutralizza e assorbe gli odori, impedisce alle impurità e ai batteri di insediarsi nella cantina elettrica ed elimina così ogni rischio che potrebbe alterare la qualità del vino.

Oltre a queste 5 regole d’oro, si consiglia di fare attenzione alle altre specificità del frigo cantina da invecchiamento che si desidera. Ha un “sistema inverno”? Oppure qual è il suo tipo di raffreddamento?

Cos’è il “sistema inverno” di un frigo cantina?

Il sistema inverno è un dispositivo di cui è dotata oggi la maggior parte dei nostri grandi frigo cantina e che permette il mantenimento della temperatura che è stata impostata sul frigo cantina. Concretamente, se vi conservate bottiglie di Bordeaux, molto certamente avete impostato la temperatura del pannello dei comandi su 17 o 18 °C. Se il frigo cantina deve affrontare un cambiamento della temperatura esterna, allora il sistema inverno si attiva per forzare il mantenimento dei 18 °C inizialmente configurati e contemporaneamente mantenere le condizioni ideali di conservazione del vostro vino.

Un frigo cantina con dispositivo inverno è quindi dotato di un sistema riscaldante (che funziona a partire da una resistenza). È allora chiaro il motivo per cui un frigo cantina non può essere paragonato a un semplice frigorifero.

Perché preferire il freddo statico per una cantina da invecchiamento?

Il freddo statico permette una circolazione libera e naturale dell'aria fredda nella struttura del frigo cantina e risponde a un fenomeno di convezione naturale. L’aria fredda è più pesante dell'aria calda: si crea quindi naturalmente una stratificazione dalla parte superiore alla parte inferiore del frigo cantina (+/-2°C per ripiano).

Potete dormire sereni, i vostri vini sono ben conservati, a casa vostra, nel vostro frigo cantina La Sommelière.

Con più di 100 o addirittura 200 bottiglie in cantina, non vi siete mai detti che sarebbe stato bello poter ritrovare UN vino tra tutti gli altri senza doverlo cercare scaffale per scaffale, ripiano dopo ripiano?

È proprio in quest’occasione che l’E-Cellar diventa particolarmente utile. Il frigo cantina del futuro risponderà effettivamente a queste aspettative e vi semplificherà la vita. Sarà intelligente e connesso, un’innovazione La Sommelière.